Ravioli di farina Senatore Cappelli ripieni di ricotta al limone

L’uso della farina Senatore Cappelli nella preparazione della pasta fresca conferisce notevoli proprietà tra le quali: migliora la digeribilità, è adatta anche a chi soffre di intolleranza al glutine,  migliora la tenuta di cottura della pasta, a parità di calorie è più ricca di vitamine e minerali

4 Persone

  • 2 uova di Oca o 4 uova di Gallina
  • 400 g di farina senatore cappelli  (più altra farina per la spianatoia)
  • scorsa di due limoni
  • 200 g di parmigiano reggiano
  • ½ bicchiere di acqua fredda
  • 250 g di ricotta di pecora
  • timo q.b burro q.b.

Lavorate la farina con una manciata di scorsa di limone e i tuorli di uovo fino ad ottenere una pasta morbida ed elastica. A questo punto lasciatela riposare per 15 minuti ben coperta da un Apepack (o da una pellicola trasparente…).

Preparare la farcitura amalgamando la ricotta ben scolata con le restanti scorse di limone, le chiare dell’uovo, il parmigiano e il timo.

Tirare la pasta di 5 mm, e ritagliarla in rettangoli di circa 20 cm di altezza e posizionare su un lato la farcitura in palline distanziate di almeno due dita. Ricoprire con l’altra metà e sigillare per bene.   

Con una rondella ritagliare i ravioli e fateli cuocere in acqua bollente per circa 5 minuti.

Ripassate in padella con burro e condire con un spruzzata di scorze, timo e parmigiano.

Foto By Yoav Aziz on Unsplash